Primo piano

Spaccio in penisola Sorrentina, 26 arresti: presi i narcos del vesuviano

Detenzione e coltivazione stupefacenti, ma anche estorsione

Un’operazione antidroga dei carabinieri del Comando provinciale di Napoli è in corso tra l’area stabiese e la Penisola Sorrentina in seguito a indagini coordinate dalla Procura di Torre Annunziata. I militari stanno dando esecuzione a 26 misure cautelari emesse nei confronti di altrettante persone, tra le quali vi sono, secondo gli investigatori, esponenti di spicco della criminalità stabiese e spacciatori. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione a fini di spaccio e di coltivazione e produzione di stupefacenti ma anche estorsione, danneggiamento, furto e minacce.
Nel corso dell’indagine sono stati effettuati decine di riscontri e intercettati e sequestrati carichi di cocaina, hashish e marijuana, individuate e distrutte migliaia di piante di ‘cannabis indica’ coltivate nelle zone impervie del Monte Faito, identificati presunti mandanti e autori di spedizioni punitive contro spacciatori concorrenti.
Ricostruite centinaia di cessioni di droga, pagamenti in contanti a produttori e fornitori, aggressioni tra malavitosi per ottenere il controllo del territorio.

 

Articoli correlati

Choc a Napoli, spari in ospedale

Redazione StudioLive24

Sarri: “Mi dispiace per il Napoli, avrei preferito affrontarlo in finale”

Redazione StudioLive24

Salerno, blitz antimafia: 38 arresti per traffico di droga

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy