Eventi

“Dal cuore alla pelle: i benefici della dieta fito-chetogenica”, applausi per Gianluca Mech al convegno di Milano

L’incontro, patrocinato dall’Associazione Nazionale Cardiologi Italiana sul territorio (ANCE), dall’Assofarm Farmacie Comunali, dalla Federazione dei Medici di Medicina Generale (FIMMG) e dalla Coldiretti Puglia, è stato ideato e moderato da Gianluca Mech e si inserisce in un ciclo di conferenze che evidenziano, qualora ce ne fosse ancora bisogno, l’importanza della ricerca per lo sviluppo scientifico ed economico in campo fito-chetogenico. Quest’anno la Gianluca Mech SpA ha raggiunto il traguardo dei 110 anni di storia e da 15 anni, attraverso la creazione del Mech-Lab, finanzia la ricerca indipendente presso l’università di Padova e la formazione presso il Centro Studi Tisanoreica. Sono stati 15 anni di sfide vinte, attraverso pubblicazioni importanti, per esempio, nell’ambito del trattamento dell’obesità, del diabete tipo 2, della sindrome dell’ovaio policistico e aprendo nuove frontiere di ricerca (vedi la modifica del microbioma o il miglioramento della performance sportiva). Il lavoro del Mech Lab ha contribuito in modo determinante a far scalare all’Italia la classifica europea e mondiale per numero di ricerche scientifiche sulla dieta chetogenica, più di quaranta. L’obiettivo di questo primo incontro è stato quello di approfondire l’impatto positivo sul controllo della glicemia attraverso la dieta fito-chetogenica: per le malattie metaboliche (l’obesità e il diabete di tipo 2), per la salute del cuore, per il sistema immunitario e l’infezione da SARS-CoV2, e per la sindrome dell’ovaio policistico. Ad accompagnare i numerosi partecipanti in questo viaggio, medici, ricercatori, professionisti ed esperti della materia che sono intervenuti nel corso dell’incontro: il Prof. Antonio Paoli del Dipartimento Scienze Biomediche Università di Padova che ha parlato dell’efficacia della chetosi e della dieta fito-chetogenica nel controllo della glicemia; il Dott. Lorenzo Cenci del Centro Studi Tisanoreica di Vicenza che ha spiegato approfonditamente in cosa consiste e quali siano gli effetti della dieta fito-chetogenica sulla riduzione dei fattori di rischio che incidono nel caso di infezione da SARS-CoV2; la Dott.ssa Donatella Alesso (Responsabile scientifico METIS – Federazione Italiana Medici Medicina Generale) che ha evidenziato l’importanza del medico di famiglia nel controllo glicemico, nello stile di vita e nella familiarità, per la prevenzione del diabete di tipo 2; il Dott. Marco Rebecchi (Coordinatore area fibrillazione atriale UOC Cardiologia Policlinico Casilino di Roma) che ha analizzato le Malattie Cardiovascolari nel paziente diabetico; il Prof. Giovanni Ruoppolo (Dipartimento Organi di Senso dell’Università “La Sapienza” di Roma) che ha illustrato gli effetti del diabete sulla voce. Infine, il Dott. Savino Muraglia (COLDIRETTI) che ha parlato degli effetti positivi dell’olio extravergine di oliva sul controllo dell’aumento della glicemia postprandiale. L’evento, sia da remoto che in presenza, ha avuto un ottimo riscontro di pubblico. Tra i presenti in sala, il dottor Claudio Brachino, una delle più autorevoli firme del giornalismo internazionale.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy