Eventi Primo piano

Torna in presenza, dall’8 al 10 ottobre, “Maker Faire Rome – The European edition”

Grazie ai progressi della campagna vaccinale, “Maker Faire Rome – The European Edition” (https://makerfairerome.eu), l’evento europeo più importante dedicato all’innovazione, promosso e organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, torna puntuale anche quest’anno, ma con la grande novità della riapertura al pubblico, negli spazi del Gazometro Ostiense, dall’8 al 10 ottobre prossimi. Il grande successo dell’edizione digitale del 2020 ha convinto gli organizzatori a mantenere, comunque, la rassegna anche online. Questo grazie a una piattaforma dedicata che sarà divisa in diversi canali tematici sui principali topics di Maker Faire e un canale Main, sempre live, dal quale verranno raccontate tante storie d’innovazione. L’innovazione resta la protagonista assoluta di MFR 2021. Favorire il progresso attraverso la condivisione di idee creando un ecosistema virtuoso tra makers, imprese, istituzioni, scuole, università e centri di ricerca è la mission. Previsti oltre 240 spazi espositivi (stand e aree allestite). I temi principali vanno dall’agritech al foodtech, dal digital manufacturing alla robotica, dall’intelligenza artificiale alla mobilità, dall’economia circolare alla salute, dall’IoT al recycling fino alla data science e al design thinking, oltre alle sezioni dedicate di Maker Art e Maker Music che esploreranno l’intersezione tra arti, musica, scienza e tecnologia. Per partecipare in presenza, oltre al rispetto della normativa vigente anti-Covid 19, è necessario acquistare – esclusivamente on line – le varie tipologie di biglietti sul sito www.makerfairerome.eu. “Maker Faire Rome – spiega Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma – è un grande momento di networking che coinvolge il mondo accademico, della scuola, della ricerca e dell’industria, delle start up e degli innovatori. Tutto questo si fa a Roma anche grazie al ruolo di facilitatore che svolge la Camera di Commercio, all’organizzazione della nostra Azienda speciale Innova Camera e all’impegno di tutti i partner che condividono con noi passione, lavoro e finalità della manifestazione. Sono davvero orgoglioso che la Maker Faire torni quest’anno in presenza in un’area simbolica e dalla vocazione innovativa come quella del Gazometro Ostiense. Lo ritengo un messaggio di forte fiducia verso il futuro”. Il via ufficiale alla manifestazione è in programma il prossimo 7 ottobre. Il tema 2021 è “Fast Forward – The Future In The Making”: il riconoscimento di circostanze che hanno accelerato i cambiamenti e la celebrazione di quella capacità di “fare” che ha reso possibile gestire l’incertezza di questi interminabili mesi dall’arrivo sulla scena mondiale del Covid-19. Le pandemie, è risaputo, generano innovazione, ma sono anche estremamente difficili da “navigare”. Come possiamo noi – maker, designer, imprenditori, innovatori, cittadini – avere un ruolo nel plasmare il futuro? A questa e altre domande risponderanno speaker ed esperti da tutto il mondo. Tra gli argomenti protagonisti a Maker Faire Rome ci sono la robotica e l’intelligenza artificiale, grazie alle collaborazioni sempre più solide con l’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-Rim) e il Laboratorio nazionale di Intelligenza Artificiale del Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica). E sono decine, anche quest’anno, le realizzazioni e i prototipi proposti da singoli maker, atenei, spin off universitari e Istituti di ricerca. Progetti che spaziano dal settore medico a quello industriale, dai trasporti ai beni culturali. La sezione sostenibilità e agrifood della manifestazione presenta, nonostante le difficoltà del periodo, un ricco panorama di innovazioni applicabili alle imprese, alle filiere agricole e ai sistemi locali. Partecipano i più importanti enti nazionali di ricerca, tra cui il Crea, il Cnr, l’Enea, oltre al mondo universitario e a una selezione di imprese private impegnate nel mondo dell’innovazione. Complessivamente saranno presentate oltre 50 innovazioni per l’agricoltura e l’ambiente. “Maker Faire Rome – The European Edition” può contare sul supporto del Ministero degli Affari Esteri e di partner istituzionali quali l’Agenzia ICE. Anche quest’anno l’ICE ha messo a disposizione della fiera alcuni Uffici nell’ambito delle attività di scouting di operatori esteri (investitori, giornalisti, blogger) provenienti da Francia, Germania, Regno Unito, Usa e Israele al fine di contribuire a potenziare la manifestazione e a renderla sempre più internazionale e business-oriented. Tra i partner istituzionali, anche quest’anno sarà presente la Regione Lazio, in partecipazione congiunta con la Camera di Commercio di Roma e Unioncamere Lazio, una collaborazione con Maker Faire Rome consolidata negli anni. Per restare costantemente aggiornati: www.makerfairerome.eu – #MFR2021; Facebook: @Maker Faire Rome; Twitter: @MakerFaireRome; Instagram: @Maker Faire Rome; Ufficio stampa: tel. 06-6781178, ufficiostampa@innovacamera.it – press@makerfairerome.eu .

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy