Primo piano

Santi Scarcella incanta nel ritorno all’Alexanderplatz di Roma

Periodo magico per il maestro Santi Scarcella, che dopo aver ricevuto l’InTaste Excellence Award al Festival di Venezia e dopo il concerto sold out al Teatro Antico di Taormina, torna ad incantare Anche nella Capitale. Il grande compositore di musica jazz si è esibito nello storico Alexanderplatz Jazz Club di Roma, il più antico d’Italia e unico locale italiano nella top 100 dei migliori locali jazz al mondo, con un concerto piano voce di un’ora e mezza. Le mani sono andate veloci sulla tastiera del musicista, che ha regalato un repertorio variegato partendo da Renato Carosone  e Tenco  fino ad arrivare allo storico “Nessun Dorma” in chiave Jazz e all’immenso Pino Daniele. Un viaggio partito dall’America con omaggi a grandi come Duke Ellington fino all’Italia reinterpretando alcuni dei classici più belli della nostra storia musicale, ma durante il quale ha anche proposto sue composizioni in siciliano: da “Signure fammi na grazia” accompagnato dagli applausi e le urla del pubblico fino a “Parru cu tia”, eccezionalmente esibita al piano e non con la chitarra. Altri grandi classici come “Tra Sabbia e Neve” e “Tramonti di Sicilia”, due brani dedicati alla sua isola natia. Un concerto emozionante, in cui il maestro Santi Scarcella ha intrattenuto il pubblico scherzando e dialogando spesso con i presenti. Hanno preso posto in platea anche la leggenda del jazz messicano Israel Varela, recentemente impegnato in un concerto omaggio a Frida Khalo, e il produttore direttore artistico di Jazz’Amo Alfonso Stagno. Il maestro Santi Scarcella continuerà ora un tour in tutta Italia con prossime tappe il 18 ottobre a Trieste in Piazza Verdi e il 25 a Lecco.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy