Attualità

Apple in calo nel primo trimestre, pesa l’emergenza coronavirus

Su Apple pesa l’ emergenza coronavirus. Il colosso Usa, infatti, ha annunciato che non raggiungerà l’ obiettivo di ricavi del trimestre in corso che avrebbe dovuto attestarsi tra 63 e 67 mld di dollari. A pesare è stata la chiusura temporanea degli stabilimenti del gruppo di Cupertino in Cina e il conseguente rallentamento della produzione.

“La fornitura mondiale di iPhone sarà temporaneamente limitata”, ha sottolineato Apple in una nota. I siti, situati fuori dalla provincia di Hubei, sono stati comunque riaperti. “Tutti i nostri negozi in Cina e molti dei nostri negozi partner sono stati chiusi”, ha affermato Apple nella nota. “I negozi aperti sono operativi a orari ridotti e con un traffico clienti molto basso. Stiamo riaprendo gradualmente i nostri negozi al dettaglio e continueremo a farlo nel modo più sicuro possibile”.

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy