Attualità Primo piano

È il giorno delle forze armate: parata sul lungomare di Napoli

Inizia questa mattina a Napoli la lunga giornata nazionale dedicata alle celebrazioni dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Un appuntamento al quale parteciperà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Una giornata intensa, ricca di appuntamenti. Quest’anno tocca al capoluogo campano ospitare la Festa del 4 Novembre. Unica incognita, almeno limitatamente ad alcune esibizioni, resta il tempo (le cui condizioni vengono comunque date in miglioramento rispetto a ieri). Si comincia alle 9,45 con l’alzabandiera solenne in Piazza del Plebiscito. Alle 11,45 la scena si sposta sul lungomare Caracciolo, con lo sfilamento dei reparti interforze (Esercito, Marina Militare, Aeronautica Militare, Arma dei carabinieri e Guardia di Finanza). A seguire, i due piatti forti che da sempre incantano il pubblico presente a queste occasioni: due sorvoli sul Golfo delle Frecce tricolori, ed il lancio di un team interforze di paracadutisti con le bandiere delle Forze Armate e della Guardia di Finanza, i quali toccheranno terra trasportando dal cielo un tricolore di 400 metri quadrati. Contemporaneamente dalle navi militari in rada partiranno 21 salve di artiglieria.

Le celebrazioni dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate rappresentano un importante momento di coesione e di unità e identità nazionale, oltre che l’appuntamento annuale dei militari italiani con i propri concittadini, luogo ideale d’incontro e di amalgama tra chi veste una divisa e la gente comune. Le Forze Armate sono artefici e garanti dell’unità nazionale. Non va dimenticato anche l’impegno sul territorio nazionale: le forze armate operano in Italia per contribuire alla sicurezza come nel caso dell’Operazione Strade Sicure, proprio qui a Napoli, e – nelle acque del mediterraneo – dell’operazione Mare Sicuro. L’Italia contribuisce alle attuali missioni di stabilizzazione, in contesti interforze e multinazionali, con oltre 5000 militari che operano all’estero: dalla Libia al Sahel e al Corno d’Africa, in Afghanistan, Iraq e Libano, dai Paesi Baltici ai Balcani, dal Mare Mediterraneo all’Oceano Indiano fino ai cieli d’Islanda. Si tratta di operazioni internazionali prevalentemente svolte sotto l’egida delle Nazioni Unite, in ambito Nato e Ue nelle quali le Forze Armate hanno raggiunto altissimi livelli di efficacia.

Articoli correlati

Anche Quirinale diventa plastic free, borracce a dipendenti

Redazione StudioLive24

Governo: Conte si dimette, oggi al via le consultazioni

Redazione StudioLive24

Via della Seta, oggi firma memorandum con Conte e XI. Macron: “Pechino è rivale”

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy