Primo piano

Turista francese morto, aperta inchiesta su ritardo soccorsi

La denuncia del 118: “Italia ancora senza geolocalizzazione su chiamate emergenza”

Aperta un’inchiesta sull’eventuale ritardo dei soccorsi a Simon Gautier, il turista francese 27enne morto dopo essere caduto in un burrone nel Cilento. Il 118 della Basilicata fa sapere di aver iniziato le ricerche meno di 2 ore dopo la telefonata del giovane. Ma il presidente nazionale del Balzanelli denuncia che in Italia le centrali operative sono ancora prive del sistema di geolocalizzazione delle chiamate d’emergenza, previsto dal 2009.

Articoli correlati

Salerno, sequestrata discarica abusiva rifiuti speciali: un denunciato

Redazione StudioLive24

Trovato morto il turista francese disperso nel Cilento

Redazione StudioLive24

Choc in Campania, bimbo 10 si lancia nel vuoto. Ipotesi tentato suicidio

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy