Tv

Mediaset: Berlusconi jr, “sfida ai giganti del web e La7 non ci interessa”

Mediaset punta sull’Europa per lanciare la sfida ai colossi web. Lo spiega Piersilvio Berlusconi, ad della società, in un’intervista in apertura di prima pagina alla Stampa, ad un mese dalla nascita di Media for Europe, di cui anticipa i piani. Mettendosi insieme, riflette Berlusconi, i broadcaster tv potranno investire di più e tenere testa ai big del web. Secondo Berlusconi, “oggi l’Italia è un Paese che da’ poche sicurezze, soprattutto in un settore critico come il nostro”, ma la scelta di mettere la sede di Mfe in Olanda “è dovuta solo a questioni di governance”

“Soltanto unire Mediaset con Mediaset Spagna – spiega Berlusconi jr parlando dello scenario che si aprirà il 4 settembre prossimo – darà risparmi agli azionisti per 100-110 milioni all’anno, aggregando anche tv tedesche o francesi la cifra salirebbe enormemente. Ma sarebbe sbagliato concentrarsi soltanto sulle economie di scala”. “Le risorse – precisa infatti – sarebbero fondamentali per crescere, creare sviluppo per le tv commerciali e garantire il nostro futuro.

Oggi tutti i broadcaster televisivi in Europa già portano i propri prodotti sul web e su tutti i device. Ma che cosa succede? Che Mediaset ha la propria piattaforma, ProsiebenSat la sua, Tf1 anche. E nonostante gli sforzi, singolarmente non hanno la forza per confrontarsi e tenere testa agli investimenti e alle dimensioni di Youtube, Google, Facebook. Mettendoci insieme, potremmo investire molto di più, creando una piattaforma all’avanguardia per tecnologia e in grado con un’avanzata raccolta dati su tutto il pubblico europeo di cavalcare la pubblicita’ del futuro”.


“Non vedo Netflix e Amazon Prime come nemici – fa sapere anche: non raccolgono pubblicità e si può collaborare”. Su Vivendi aggiunge: “Pensiamo che anche Vivendi sia consapevole che questo sia il miglior sviluppo possibile”. “Vendere a Cairo? – risponde infine – Viste le dimensioni potrebbe essere il contrario, ma La7 non ci interessa”. 

Articoli correlati

Una nuova vita, straordinario debutto per il programma di La5 condotto da Claudio Guerrini e Crisula Stafida

Redazione StudioLive24

Negato l’accesso in discoteca a Ibiza “perché napoletani”

Redazione StudioLive24

Coronavirus: in Italia 2.263 casi, 160 guariti, 79 morti

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy