Image default
Cibo e SaporiPrimo piano

Gelaterie, business da 1,5 miliardi con 75mila impiegati

In Italia la regina è Roma, bene anche Napoli e Torino

 Un business da 1,5 miliardi all’anno, con quasi 75mila persone impiegate in tutta Italia. Sono i numeri delle gelaterie italiane, raccolti dalla Camera di commercio di Milano che ha censito 19mila imprese attive tra produzione e vendita. Regina del gelato è Roma con 1.409 attività e 4.286 addetti; seguono Napoli per imprese (898) e Torino per addetti (3.087). Tra le prime 10 per imprese ci sono Milano e Torino (oltre 700), poi Salerno e Bari con oltre 400.

In Lombardia si contano oltre 2.500 gelaterie, con oltre 10mila addetti. Genera un fatturato – dati 2017 – da 179 milioni di euro, il 12% del miliardo e mezzo nazionale. Tre gelatai su 10 sono donne e 1 su 10 ha meno di 35 anni. Il 6% sono stranieri appassionati del simbolo del gusto italiano e 8 gelaterie su 10 lo producono artigianale.

A crescere di più rispetto allo scorso anno sono Lecco, dove si contano in tutto 78 imprese del settore gelati (+6.8%) e Lodi con 45 imprese (+4.7%). Prime, per offerta di gelati, in Lombardia sono Milano con 782 gelaterie (+13,8% in 5 anni), Brescia con 370 imprese, Bergamo con 272, Varese con 248.

Le donne gelataie in Lombardia rappresentano il 31,1% del totale, con picchi a Bergamo e Pavia dove la quota raggiunge il 35%. Forte anche la presenza di giovani, sono il 10,7% in regione. Non mancano gli stranieri a cimentarsi con uno dei simboli del gusto italiano nel mondo (6,1% del totale regionale), in particolare a
Milano dove è straniero circa un gelataio su 10 (9,0%). E in regione il gelato è di qualità: gli artigiani che lo producono in proprio sono il 75,8% del totale.

Related posts

Sanremo, tutti i numeri del Festival. L’edizione del 2019 la più social di sempre

Redazione StudioLive24

Calcio, Ancelotti: “Napoli accoglie, non respinge. Juve non è imbattibile”,

Redazione StudioLive24

Incendio baraccopoli Reggio Calabria, morto un migrante. Salvini: “La sgombereremo”

Redazione StudioLive24

Leave a Comment