Spettacolo

Pamela Prati: «Soltanto bugie, vita distrutta»

È tutto così triste, che viene anche da piangere. «Sono stata raggirata, mi hanno isolata dal mondo, dai miei amici, dalla mia famiglia. Ho dovuto cambiare anche il numero di cellulare. Loro lo controllavano». Completo celeste, viso provato e lo studio di “Verissimo”, ieri pomeriggio su Canale 5, deserto. Dopo gli annunci plateali, le sceneggiate, i giuramenti nelle varie ospitate, e persino i morti tirati in ballo, arriva la confessione: «Mark non esiste, l’ ho scoperto qualche giorno fa».

Sembra la pagina di una nuova storia, con Pamela Prati che da sposa mancata si trasforma in vittima del più grande bluff degli ultimi tempi. E allora singhiozza, a tratti si dispera, dice che sta tanto male. Ma ancora spera che da qualche parte del mondo lui esista. «Non posso pensare che sia tutto finto, mi mancano i suoi messaggi, mi manca lui. Io ci ho creduto davvero, ci ho creduto con tutta l’ anima diceva che ero la donna della sua vita che gli avevo riportato il sorriso». È forse l’ ultimo colpo di scena di una storia che ha smesso di far ridere da un pezzo. Perché l’ amore è per sempre, così si spera, ma le bugie no. Soprattutto quando si esagera e si mettono in mezzo, nel seguente ordine: bambini presi in affido, un cagnolino, tumori, minacce con acido, problemi cardiaci, infarti e via dicendo. Perché quando poi si scopre che questa farsa portata avanti per mesi è vera come gli oleodotti e gli ospedali costruiti da Mark (o Marco) Caltagirone in Cina, Libia e in mezzo mondo, si smette per forza di ridere.

 «Se sono arrivata al punto di volerlo sposare pensa come mi sono innamorata di lui. Mi è stata servita su un piatto d’ argento la favola che ho sempre voluto. Avevo bisogno di questo amore per stare in vita». Parte dall’inizio, quando in un ristorante di Roma Pamela Perricciolo (sua ex agente insieme a Eliana Michelazzo) le parlò di questo fantomatico Mark: «Mi disse che era l’ uomo perfetto per me, che era bello, un imprenditore di successo… mi mostrò anche una foto, ma a questo punto non so di chi fosse». Poi lui le chiede l’ amicizia su Instagram, e il 21 marzo (dell’anno scorso), la Prati gli scrive “buona primavera”. E da lì la storia – virtuale – inizia a diventare più seria. Mark la ama, e anche lei ama lui. «Non sono mai riuscita a sentire la sua voce, perché ogni volta aveva una scusa ci scrivevamo, perché quando gli chiedevo di vederci succedeva sempre qualche tragedia. Lo avrei visto il giorno del matrimonio». Che mai ci sarà. «Adesso ho paura, perché non so chi ci sia dietro tutto questo, penso Eliana e Pamela, ho creduto a loro e a Mark». Respinge le voci di presunti problemi economici e di debiti da gioco lanciate da Dagospia: «È una calunnia, non è assolutamente vero, il mio avvocato smentirà tutto. Non ho preso un euro». E prima di lasciare lo studio crolla. «Ho bisogno di riprendermi la mia vita». 

Articoli correlati

Pamela Prati insiste: “Mark esiste” ed è fuga dallo studio di Barbara D’urso

Redazione StudioLive24

Uomini e donne serale batte tutti. “Queen Mary” trionfa negli ascolti

Redazione StudioLive24

“No” di Andrea a Teresa. “E’ colpa del papà di lei”

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy