Viaggi

Turismo, per Gattinoni nuova sfida: avventure per “solo traveler”

Entrare nel mercato dei “solo traveler”, i viaggi di gruppo che aggregano persone con gli stessi interessi. È uno dei progetti pronti a decollare per Gattinoni Mondo di Vacanze, che vuole ampliare e migliorare l’ offerta delle sue agenzie di viaggi puntando sull’ innovazione. Come spiega il direttore generale Sergio Testi. “I progetti sono tanti – afferma Testi – direi principalmente la piattaforma tecnologica è uno di questi. E su questo abbiamo lavorato intensamente negli ultimi 18 mesi perchè ci tenevamo, perchè la riteniamo un punto di forza della nostra realtà”. “Gli altri tre elementi importanti – secondo il dg – sono sicuramente la app sui documenti, che è una tecnologia molto interessante perchè, oltre a permettere alle agenzie di trasferire i documenti ai clienti attraverso la app, permette alle agenzie di avere un rapporto diretto con i clienti”. Nella convention annuale a Pollina, in Sicilia, Gattinoni ha presentato le principali operazioni in cantiere, tutte con una ricca dose di tecnologia. “Il secondo progetto – sottolinea Testi – è quello delle card.

Nel 2018 abbiamo fatto delle esperienze interessanti con le card fisiche, che hanno portato buoni risultati. È arrivato il momento di accedere a una piattaforma online di card, proprio perchè l’ obiettivo è di andare a prendere un mercato nuovo, un mercato diverso, quello che oggi è abituato ad andare ad acquisire il proprio prodotto direttamente online”. L’ obiettivo è aumentare la quota di mercato, scommettendo anche sul pubblico più giovane. Per questo Gattinoni ora guarda ai viaggi di gruppo, con una sfida diretta a concorrenti come “WeRoad” e “Avventure nel mondo”. “Poi c’ è il progetto ‘single traveler’ – aggiunge il direttore generale – che rilasceremo per la fine dell’ anno e sarà operativo dal primo gennaio 2020, ed è un progetto molto importante. Anche questo si rivolge a un cliente giovane, a un cliente diverso: mette il viaggio davanti a tutto, non ama la vacanza, ama il viaggio itinerante, ama il viaggio per scoprire il mondo. E richiede sicuramente la possibilità di farlo insieme a persone con cui ha delle cose in comune”.

Articoli correlati

Turismo: Italiani meno “stanziali”, per 1 su 5 le vacanze si allungano

Redazione StudioLive24

San Valentino, quasi 7 single su 10 partono per mini vacanza

Redazione StudioLive24

Turismo: “Flykube” viaggi a sorpresa convincono

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy