Attualità Primo piano

Nuovi messaggi per Noemi, “Napoli è con te”

Ingresso ospedale invaso da biglietti e peluches

“Noemi è anche nostra figlia. Napoli è anche questa. Secondigliano è con te. Tutti preghiamo per te”.
il nuovo striscione affisso nella notte ai cancelli dell’ospedale Santobono dove è ricoverata la piccola gravemente ferita nella sparatoria di piazza Nazionale. Sullo striscione c’è anche una foto della piccola sorridente.
Dalle ore immediatamente successive al ricovero di Noemi, l’ingresso del Santobono è stato invaso da espressioni di sostegno e solidarietà. Non si arresta il flusso di cittadini che arrivano dai quartieri più diversi di Napoli per lasciare il loro messaggio a Noemi e ai suoi familiari e di bambini che attaccano alle ringhiere del cancello peluche e giocattoli. E stasera si svolgerà un rosario, con una fiaccolata. In tarda mattinata e’ atteso il nuovo bollettino medico sulle condizioni della piccola. 

Le condizioni: Noemi respira meglio

C’è qualcosa di nuovo nella situazione clinica della piccola Noemi, la bambina rimasta gravemente ferita venerdì scorso a piazza Nazionale davanti a un bar durante un raid criminale, trafitta ad entrambi i polmoni da un proiettile vagante. Ieri sono stati eliminati con una broncoscopia alcuni coaguli che ostruivano i bronchi che alimentano il polmone di sinistra (il più danneggiato) ed entro le prossime 12-24 ore si procederà a un tentativo di staccare la bambina dal respiratore artificiale per provare a vedere come reagirà con il ritorno alla respirazione autonoma. Tutto procede con molta gradualità.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy