Primo piano

Corte Conti Campania: incarichi Asl Salerno, danno da quasi 2 milioni

Incarichi apicali conferiti mediante selezioni interne invece che con avvisi di evidenza pubblica. Sono le procedure della Asl di SALERNO che – secondo la Procura regionale della Corte dei Conti per la Campania, al termine degli accertamenti svolti della Guardia di Finanza di SALERNO – avrebbero causato un danno erariale di 1,8 milioni di euro, del quale la magistratura contabile accusa dieci dirigenti con funzioni di commissari amministrativi, direttori generali e amministrativi pro tempore, nei cui confronti sono stati notificati atti di formale contestazione delle rispettive responsabilità, a seguito dei quali gli interessati potranno presentare le proprie controdeduzioni.
La vicenda è legata agli atti che fecero confluire in un’unica struttura amministrativa le aziende sanitarie di Nocera Inferiore, SALERNO e Vallo della Lucania. Le indagini del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di SALERNO sono state incentrate sulla attribuzione delle posizioni dirigenziali, avvenuta in maniera effettuata, secondo l’accusa, “in violazione delle leggi vigenti in materia. Per effetto della situazione verificatasi, i soggetti interessati hanno potuto occupare posizioni apicali in carenza di procedure selettive aperte, percependo anche plurime indennita’ economiche, talvolta incompatibili fra di loro”. 

Articoli correlati

Bancarotta, arrestato proprietario Interporto Sud Europa

Redazione StudioLive24

La bancarotta dell’edilizia in Cilento: cinque arresti

Redazione StudioLive24

Droga:sequestrati in aeroporto Fiumicino 5 chili di cocaina

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy