Cibo e Sapori Primo piano

“Battil’Oro Rosso”: evento dedicato al pomodoro con Gennaro Battiloro. Ecco dove…

 

Martedì 16 aprile (inizio ore 20,30) alla Pomodorìa Gustarosso di Sarno (provincia di Salerno), la prima “pizzeria agricola” in Italia a essere incentrata sul pomodoro, arriva il mago degli impasti Gennaro Battiloro, migliore chef pizzaiolo secondo la guida di Identità Golose 2019 e già da diversi anni premiato con i 3 Spicchi dalla guida del Gambero Rosso. La serata, intitolata “Battil’Oro Rosso”, è organizzata dalla cooperativa DANIcoop, sapientemente guidata da Paolo Ruggiero, in collaborazione con la giornalista enogastronomica Laura Gambacorta.

Per una sera il pizzaiolo residente Gennaro Salvo cederà banco e forno al torrese-versiliese Battiloro, campano di origine ma ormai ben radicato in Toscana, dove ha lavorato prima a Massarosa presso la “Kambusa” e da poco più di un anno ha aperto a Querceta la sua “Battil’Oro”.

L’arrivo di un pizzaiolo del calibro di Battiloro rientra perfettamente nella filosofia della Pomodorìa Gustarosso, nata per essere un luogo di incontro tra l’agricoltura tradizionale e l’arte della pizza.

L’articolato menu della serata si aprirà con un cocktail, il Golden Mary, originale reinterpretazione del famoso Bloody Mary. Si entrerà, poi, nel vivo della degustazione con due pizze che ben rappresentano lo stile di Battiloro; a chiudere il percorso di degustazione sarà un dessert che celebrerà il matrimonio tra pizza fritta e pomodoro giallo. In abbinamento alle tre pizze verranno servite altrettante birre del birrificio artigianale Maneba di Striano.

 

Menu

GOLDEN MARY & SAN MARZANO SOFFIATO 

Cocktail con pomodoro giallo Lucariello e San Marzano soffiato con mayo all’acqua di bufala e sedano cotto in ghiaccio

 

Pizza con crema di baccelli (fave e pisellini novelli), burratina d’Andria affumicata, gambero rosso e caviale di tartufo nero

 

Pizza con crema di cipolla agrodolce, mousse di ceci della Garfagnana, alga wakame soffiata, scarola riccia a crudo

 

Pizza fritta con confettura di pomodoro giallo Lucariello, mousse all’olio extravergine di oliva, gel di Pisco Sour , cotenna soffiata

 

 

In abbinamento:

‘A Fenesta – Birrificio Maneba  

Spaccanapoli – Birrificio Maneba

32 dicembre – Birrificio Maneba

 

Articoli correlati

Il mondo della pizza si schiera al fianco dei pastori sardi

Redazione StudioLive24

A Caserta la miglior pizza del mondo

Redazione StudioLive24

Napoli, Sorbillo: “C’è una guerra al centro storico, a Di Matteo dico di non arrendersi”

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy