Attualità Primo piano

Vittime di mafia, Csm ricorda i magistrati uccisi

In occasione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie“, il Consiglio intende tenere viva la testimonianza dell’operato dei tanti magistrati che hanno perso la vita per mano mafiosa: Pietro Scaglione, Francesco Ferlaino, Cesare Terranova, Gaetano Costa, Gian Giacomo Ciaccio-Montalto, Bruno Caccia, Rocco Chinnici, Alberto Giacomelli, Antonino Saetta Rosario Angelo Livatino, Antonio Scopelliti, Giovanni Falcone Francesca Morvillo, Paolo Borsellino.

Il Consiglio – si spiega in una nota – ha voluto rendere omaggio a questi servitori dello Stato curando un volume che ne raccoglie le biografie, dal titolo “Nel loro segno” nonché pubblicando, sul proprio portale istituzionale numerosi atti estratti dai fascicoli personali e dagli archivi consiliari che consentono di ripercorrere la vita professionale di alcuni di loro (Paolo Borsellino, Bruno Caccia, Rocco Chinnici, Gian Giacomo Ciaccio Montalto, Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Antonino Saetta, Antonino Scopelliti) e gli atti processuali che hanno riguardato gli omicidi degli stessi.

E` un doveroso omaggio – si sottolinea – che il Consiglio Superiore della Magistratura intende tributare a chi ha sacrificato la propria esistenza nell`adempimento del dovere ed il monito a non dimenticare le storie di questi martiri della Giustizia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy