Primo piano

Droga: piazze di spaccio a Nord di Napoli, sgominato il nuovo clan

Blitz dei carabinieri nel Napoletano per l’arresto di trafficanti e spacciatori; notificate 11 misure cautelari.
I militari dell’Arma della Compagnia di Giugliano hanno dato esecuzione a misure cautelari emesse dal gip partenopeo a carico di indagati a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti ed estorsione, reati aggravati dal metodo mafioso. Gli indagati sono residenti tra Frattamaggiore e Frattaminore, nell’hinterland a Nord di Napoli. Secondo quanto emerge dalle indagini, hanno gestito le piazze di spaccio dell’area monopolizzando vendita e cessione di cocaina, hashish e marijuana.

Le attività investigative hanno avuto inizio nel 2016 quando a Frattamaggiore si erano registrati episodi di violenza fin da subito valutati come espressione di uno scontro per il controllo sul territorio tra organizzazioni criminali che avevano l’interesse ad accaparrarsi il commercio degli stupefacenti nell’area. Intercettazioni telefoniche, servizi di osservazione e perquisizioni hanno permesso di fare luce sull’organizzazione colpita dall’odierna operazione che gestiva l’intera filiera, dall’approvvigionamento alla cessione al consumatore finale al recupero di somme di denaro dovute da vari acquirenti della sostanze, all’utilizzo di condotte violente per evitare che altri svolgessero la stessa attività sullo stesso territorio. 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy