Primo piano

Calcio: Napoli segna, soffre poi stende l’Udinese

Il Napoli, con non poca fatica, ha battuto per 4-2 una combattiva Udinese. Al San Paolo, hanno decretato il
risultato le reti di Younes, Callejon, Lasagna, e Fofana, nel primo tempo, e soprattutto i sigilli di Milik e Mertens, nella ripresa. Da registrare qualche cosa nel team partenopeo, “distratto” in campionato dopo il ko contro la Juventus. Segnali a tratti convincenti, invece, in casa Udinese, sempre più invischiata nella lotta salvezza, alla luce dei risultati di questo weekend, apparsa comunque organizzata e volitiva.


Nei padroni di casa, orfani degli indisponibili Fabian Ruiz (attacco influenzale nelle ultime ore), Albiol, Insigne, Chiriches e Diawara, Carlo Ancelotti ha puntato in avvio sul collaudato modulo 4-4-2, schierando Malcuit, Maksimovic, Koulibaly (alla presenza numero 200 con la maglia azzurra) e Ghoulam davanti a
Ospina. Quest’ultimo, dopo un brutto scontro (fortuito) con Pussetto, ha riportato una ferita alla testa, al 5′, poi è svenuto a fine primo tempo, quindi e’ stato sostituito da Meret per andare, una volta ripresi i sensi, in ospedale.

Nella zona nevralgica spazio a Callejon, Allan, Zielinski (ammonito, saltera’ Roma-NAPOLI) e alla sorpresa Younes; con Mertens e Milik nel tandem d’attacco.
Negli ospiti, privi dello squalificato Opoku e degli infortunati Barak, Badu, Behrami, Samir, D’Alessandro, Teodorczyk e Nuytinck, Davide Nicola ha risposto con lo schema 3-5-2, posizionando
Stryger Larsen, Troost-Ekong e Mandragora a protezione di Musso; Ter Avest, Fofana, Sandro, De Paul e Zeegelaar lungo la linea mediana; con Pussetto e Lasagna in avanti.
Gara subito scoppiettante. Al 5′ grande occasione per Pussetto, stoppato in uscita da Ospina (con collisione e “ferimento” del portiere). Al 16′ Musso ha parato un tiro ravvicinato di Koulibaly. Un minuto dopo gli azzurri sono passati in vantaggio:
Mertens ha servito Younes, bravo a battere Musso con destro a giro (alla Insigne). Al 26′ il 2-0: altro assist di Mertens e tap-in vincente (fortunato) di Calejon. Poi l’Udinese ha reagito alla grande. Alla mezzora Lasagna, servito da Fofana, ha battuto Ospina con un diagonale sporco. Tre minuti dopo Pussetto ha sparato alto
da buona posizione; mentre al 36′ e’ giunto il 2-2, grazie a Fofana, bravo a conquistare palla in area e a battere Ospina.
Meno vibrante la ripresa, caratterizzata da un NAPOLI piu’ compatto e concentrato. Cosi’ sono arrivati i gol decisivi degli azzurri, firmati da Milik (al 12′), con testata vincente su angolo battuto da Callejon, e da Mertens, con bel tiro a girare da destra col mancino (novita’ per lui). San Paolo in festa; l’Udinese pensa alle prossime sfide, di certo piu’ agevoli.

Articoli correlati

Serie A, ritorna il campionato: i pronostici della prima del 2021

Redazione StudioLive24

Serie A: Roma-Milan 1-1, Zaniolo risponde al solito Piatek

Redazione StudioLive24

Pareggio a reti bianche tra Fiorentina e Napoli, azzurri a – 8 dalla Juve

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy