Attualità Primo piano

Roma, campi rom: arrivano i militari dell’Esercito.

Quaranta militari dell’Esercito Italiano presidieranno le baraccopoli rom della Capitale. Avamposti dell’illegalità, ricettacolo di merce rubata, come hanno raccontato un’infinità di inchieste, e zone franche da cui si levano le colonne di fumo tossico che rendono l’aria irrespirabile per chi ci vive intorno. Finora a presidiare gli accampamenti erano stati i vigili urbani, tra i malumori di agenti e sindacalisti. Ora ci penseranno le forze armate.
La decisione è stata presa dal Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza, nel vertice che si è tenuto ieri mattina a Palazzo Valentini, d’intesa con il Campidoglio di Virginia Raggi, che dieci giorni fa ha incontrato il generale Andrea Di Stasio, al comando della Brigata Sassari, proprio per parlare dell’operazione.

I campi interessati saranno due: Castel Romano, l’insediamento più grande d’Italia, come risulta dal report dell’associazione “21 Luglio” con 1062 residenti e quello di via Salviati, periferia Est di Roma, 302 abitanti quasi tutti bosniaci.
L’operazione partirà a marzo. Saranno impiegati i «39 militari in più nella Capitale», annunciati ieri dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Dopo il via libera della Prefettura e la ratifica, ieri, nel Comitato provinciale per la sicurezza, la palla passa alla Questura, che dovrà mettere a punto nei prossimi giorni l’ordinanza con cui stabilire turni e modalità di sorveglianza. Sarà uno dei primi atti del neo-questore Carmine Esposito, che entrerà ufficialmente in carica il primo marzo.

Articoli correlati

Coronavirus, Cdm dichiara stato d’emergenza

Redazione StudioLive24

Maltempo, paura in centro a Roma crolla un albero in Viale Mazzini, 2 feriti

Redazione StudioLive24

Pedofilia: al via oggi in Vaticano il summit dei Vescovi

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy