Image default
Primo piano

Camorra: scommesse “a debito”, ecco nuovo pizzo del clan

Scommettevano sulle partite di calcio, puntando anche 500-600 euro, ma senza pagare il centro scommesse al quale si rivolgevano. In quest’ultimo caso, inoltre, pretendevano la somma vinta ma senza mai corrispondere la somma “giocata”. la nuova frontiera delle estorsioni che i carabinieri del comando provinciale di Napoli, coordinati dal procuratore di Napoli Giovanni Melillo, hanno scoperto nel corso delle indagini che oggi hanno consentito di sgominare il clan Sequino del Rione Sanità di Napoli. Complessivamente i militari dell’Arma hanno eseguito trenta misure cautelari.

Related posts

Boom per “Polpetta”, a Roma, con Paolo Rossi. Successo per il quarto locale di Nerini, Di Cosimo e Laurenza

Redazione StudioLive24

Incidenti lavoro: morto operaio in porto Livorno

Redazione StudioLive24

Amazon apre in Campania, 30 assunzioni

Redazione StudioLive24

Leave a Comment