Primo piano

Napoli, decapitato il clan Moccia: sette arresti

Colpo al clan camorristico dei “Moccia”. I carabinieri di Casoria, in provincia di Napoli, hanno arrestato 7 persone ritenute affiliate al clan che opera affari illeciti ad Afragola e con tentacoli anche a Casoria ed Arzano, zone nell’hinterland a nord di Napoli.

Il provvedimento è stato emesso dopo la sentenza di primo grado che ha colpito i 7 soggetti con pesanti condanne per estorsioni, esercizio abusivo di attività finanziaria, riciclaggio e reimpiego di beni. Nello sviluppo del dibattimento si sono man mano delineati i loro ruoli all’interno del clan delle persone arrestate. C’è chi è stato ritenuto il promotore e organizzatore delle estorsioni a titolari di imprese ed esercizi commerciali per conto del gruppo.

Il gestore di un garage che è trasformato in base operativa, inquadrato come promotore, organizzatore e direttore delle attività illecite e insieme al fratello si occupava anche della contabilità del clan, compreso il sostegno economico agli associati, sia liberi che detenuti nonché del pagamento dei difensori. Altri arrestati partecipavano alle varie attività criminali e, in particolare, alle estorsioni ai danni di titolari di esercizi commerciali e imprese della zona.

Articoli correlati

Camorra: decapitato il clan Sibillo a Napoli, 11 arresti

Napoli, stupro circumvesuviana: scarcerato uno dei tre giovani

Redazione StudioLive24

Farmaci rubati e rivenduti, un arresto nel Napoletano

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy