Image default
Moda

Moda: tessitura italiana vale 7,8 mld, tiene 2018

La tessitura Made in Italy archivia il 2018 con fatturato complessivo di 7,86 miliardi di euro, con un calo dello 0,3% dovuto al rallentamento della produzione registrato nel secondo semestre dell’anno scorso. Lo dicono le stime elaborate dal Centro Studi di Confindustria Moda, diffuse in occasione dell’inaugurazione della 28/a edizione di Milano Unica, la rassegna del settore a Rho-Milano Fiera, dedicata questo anno alla sostenibilità.

Il rallentamento non ha avuto una ripercussione di rilievo sull’occupazione del comparto. Secondo l’Indagine condotta su un gruppo di aziende associate a Smi, infatti, si registra un moderato aumento degli addetti per il comparto laniero.
L’attivo commerciale del comparto cresce significativamente (+5,5%) assestandosi sui 2,45 miliardi di euro, grazie al calo delle importazioni (-5,9%), e al leggeremo aumento delle esportazioni (+0,3%). Si rafforza l’export verso il primo mercato di sbocco, la Cina (+3%), nonostante il rallentamento della economia del paese asiatico, mentre la Germania (-2,1%), resta saldamente al secondo posto come mercato di sbocco dei tessuti Made in Italy.

Related posts

Moda, dal 19 al 25 febbraio al via la Milano Fashion Week: 60 sfilate

Redazione StudioLive24

Settimana della moda, a Milano coinvolte 25mila imprese

Redazione StudioLive24

Moda: abiti tradizionali sardi a Parigi, Mosca e Doha

Redazione StudioLive24

Leave a Comment