Attualità

Mafia: la sorella di Falcone, “Cosa nostra ha perso mito imbattibilità”

Cosa nostra, come dimostrano le indagini degli ultimi anni, non è più quella degli anni ’80 che si riteneva imbattibile, segno questo che gli investigatori e la magistratura hanno lavorato bene e che importanti risultati, come la cattura dei principali latitanti, sono stati raggiunti”.

Lo ha detto Maria Falcone, sorella di Giovanni Falcone e presidente della Fondazione intitolata al magistrato ucciso a Capaci, commentando l’ultimo blitz di carabinieri e polizia che ieri ha portato al fermo di 7 mafiosi.

In cella, tra gli altri, sono finiti il nipote di Michele Greco “il papa” della mafia, Leandro, e Calogero Lo Piccolo, figlio del capomafia di San Lorenzo Salvatore.
A proposito della decisione di due capimafia arrestati a dicembre, Francesco Colletti e Filippo Bisconti, di collaborare con la giustizia contribuendo all’ultima inchiesta, Maria Falcone ha aggiunto: “è evidente che alcuni abbiano compreso che la strada della collaborazione con la giustizia è l’unica a loro rimasta”.

Articoli correlati

TV: Amazon annuncia la prima serie italiana

Redazione StudioLive24

Mafia: arrestato nipote storico boss catanese Jimmi Miano

Redazione StudioLive24

Rai Premium ricorda Giovanni Falcone

Redazione StudioLive24

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più

Privacy & Cookies Policy